Paulo Coelho, / Le cose che ho imparato nella vita

Ecco alcune delle cose che ho imparato nella vita:

 

 

Ecco alcune delle cose che ho imparato nella vita:
Che non importa quanto sia buona una persona, ogni tanto ti ferirà.
E per questo, bisognerà che tu la perdoni.
Che ci vogliono anni per costruire la fiducia e solo pochi secondi per distruggerla. 
Che non dobbiamo cambiare amici, se comprendiamo che gli amici cambiano. 
Che le circostanze e l’ambiente hanno influenza su di noi, ma noi siamo responsabili di noi stessi.
Che, o sarai tu a controllare i tuoi atti,o essi controlleranno te. 
Ho imparato che gli eroi sono persone che hanno fatto ciò che era necessario fare, affrontandone le conseguenze. 
Che la pazienza richiede molta pratica. 

leggi tutto

Isole nella corrente / Ernest Hemingway

Doveva essere grave e delicata e bella come Princessa prima d’innamorarsi e poi a letto sfrontata e dissoluta come lei. A volte di notte lui se la sognava questa principessa e nulla di ciò che avrebbe mai potuto accadere nella realtà sarebbe stato meglio di quei sogni.

 

 

Isole nella corrente è la prima delle pubblicazioni postume delle opere di Ernest Hemingway. Il libro, la cui scrittura era iniziata negli anni 1950-51, era stato originariamente destinato a rilanciare l’autore, dopo le recensioni negative che questi aveva ricevuto per Di là dal fiume e tra gli alberi.

Il romanzo, in origine, nelle intenzioni di Hemingway, doveva comprendere tre storie che dovevano illustrare diverse fasi della vita del protagonista, Thomas Hudson; le tre diverse parti dovevano essere intitolate “The Sea When Young”, “The Sea When Absent” e “The Sea in Being”. In seguito, i titoli furono cambiati in “Bimini”, “Cuba” e “Al mare”. 

La storia ha avuto nel 1977 un adattamento cinematografico intitolato Isole nella corrente, per la regia di Franklin Schaffner.

leggi tutto

Il giovane Holden / J.D.Salinger

Se davvero avete voglia di sentire questa storia, magari vorrete sapere prima di tutto dove sono nato e com’è stata la mia infanzia schifa e che cosa facevano i miei genitori e compagnia bella prima che arrivassi io, e tutte quelle baggianate alla David Copperfield, ma a me non mi va proprio di parlarne.

 

 

IL GIOVANE HOLDEN
(The Catcher in the Rye)
di J.D.Salinger (1951)
dall’edizione Einaudi – traduzione di Adriana Motti

Nota al titolo.
Il titolo di questo romanzo, The Catcher in the Rye, è intraducibile. Al suo significato si fa riferimento di sfuggita in due punti del libro (capp. XVI e XVII). La famosa canzone scozzese di Robert Burns cui si allude ha una strofa che dice:

Gin a body meet a body
Coming through the rye;
Gin a body kiss a body,
Need a body cry?

leggi tutto